Vai al contenuto
Early Music Days: La settimana di musica antica al Conservatorio dal 2016

Gli Early Music Days nasce nel 2016 ed è un progetto didattico ed artistico per la musica antica del Conservatorio di Musica “Luisa D’Annunzio” di Pescara. Infatti nel periodo autunnale, in genere settembre, l’Istituto Musicale pescarese dedica una settimana di attività al completamento dell’usuale programma curriculare accademico.

I corsi coinvolti sono quelli di Flauto dolce e Clavicembalo con eventuali collaborazioni in discipline limitrofe, quali Viola da gamba e Musica da Camera.

L’esperienza del Laboratorio di Musica Antica

Gli Early Music Days sono la naturale evoluzione di una precedente iniziativa di carattere didattico ed artistico del Conservatorio, il “Laboratorio di Musica Antica”.

Il Laboratorio fu attivo negli anni accademici 2003-2004, 2004-2005 e 2005-2006, con varie produzioni di rilievo, quali:

  • La concertazione di alcune opere strumentali di significativi compositori barocchi (2003-2004);
  • Il “Combattimento di Tancredi e Clorinda” di Claudio Monteverdi (2004-2005);
  • Il Masque “Acis and Galathea” di Georg Friderich Haendel (2005-2006).

Negli anni successivi alla chiusura del “Laboratorio di Musica Antica” vennero realizzate alcune importanti produzioni sempre in forma scenica:

  • “Festino del Giovedì Grasso avanti cena” di Adriano Banchieri (inverno 2007) ,
  • “La Serva Padrona” di Giovanbattista Pergolesi (2010)
  • grazie alle esperienze maturate con il Laboratorio di Musica antica nacquero alcuni importanti progetti contenitore annuali, come quelli dedicati alla celebrazione della Battaglia di Lepanto (2011), a Jean-Jacques Rousseau nel bicentenario della nascita (2012), a L’Art de toucher le clavecin di Francois Couperin (2016/2017) e a Fedele Fenaroli nel bicentenario della morte (2018).
  • Una serie consistente di concerti, oltre ad una registrazione radiofonica per la Radio Vaticana nel 2012.

L’Early Music Days: un evento di incontro e di formazione

Gli Early Music Days, anche per la limitata estensione temporale, non si pongono l’obiettivo di realizzare produzioni ad ampio raggio oppure durata, come avveniva nel passato.

Più semplicemente, forniscono uno spazio pratico di completamento dell’offerta didattica istituzionale, favorendo, là dove possibile, l’integrazione con altre iniziative.

Alla fine delle ore di lezione, la giornata si conclude con dei brevi ma significativi spazi di esibizione individuale e di gruppo nella splendida cornice costituita dalla Sala Bellisario.

In alcune delle cinque edizioni precedenti sono state realizzate significative sinergie con altri concomitanti progetti musicali, ossia, nello specifico:

  • Le celebrazioni per i 300 anni dalla pubblicazione a stampa de “L’Art de toucher le clavecin” (1716/17 – 2016/17) del compositore francese Francois Couperin (1688-1733);
  • Le celebrazioni per il bicentenario dalla morte del compositore lancianese, naturalizzato napoletano, Fedele Fenaroli (1730-1818).

Nel 2021 nasce un nuovo ensemble: Il Migliarino

La novità dell’edizione 2021 è rappresentata dalla costituzione di un nuovo ensemble appositamente selezionato per un approccio professionale al repertorio della musica antica, nel solco della precedente esperienza del gruppo de L’Usignolo, “storica” formazione operante nel settore, a Pescara e nella regione, per circa dieci anni.

Il gruppo de Il Migliarino, questo il nome della compagine, si avvale della collaborazione dei docenti delle discipline specialistiche del settore del Conservatorio.

Si avvale anche dei migliori studenti dei corsi nonché di professionisti esterni per eventuali specifiche necessità d’organico, grazie alla creazione di gruppi flessibili, come la compagine archi e i Consort di viola da gamba e Consort Flauti Dolci

Le Edizioni degli Early Music Days

CONTATTI