J. S. Bach al Caffè Zimmermann: debutto con grandi applausi al Centro Culturale di Tempera

Uno spettacolo che ha coinvolto attori e musicisti e che ha aperto la strada a nuove opportunità di sperimentazione didattico-musicale

Si è tenuto sabato 4 dicembre 2021 alle ore 17.30, presso il Centro Culturale di Tempera, lo spettacolo “J. S. BACH AL CAFFE’ ZIMMERMANN”, con la partecipazione dei musicisti dell’ensemble barocco “Il Migliarino”.

Rispettando meticolosamente tutte le normative anticovid, la sala ha raggiunto il massimo della capienza disponibile. Un successo che va ben oltre le aspettative non solo per la curiosità che ha suscitato l’evento ma per tutti i possibili e ulteriori sviluppi di carattere musicale e sperimentale.

Una vera sinergia tra attori e musicisti

Massimo Salcito ha avuto il piacere di essere maestro concertatore di tutto l’evento e di guidare l’esecuzione al clavicembalo. Fabrizio Pompei ha curato la regia con gli attori Ilaria Micari e Alberto D’Amico. Di particolare importanza il ruolo dei due giovani attori della compagnia teatrale di Fabrizio Pompei, il cui ruolo di tramite tra i musicisti ed il giovane pubblico è stato fondamentale per il successo dell’iniziativa.


La formazione de Il Migliarino ha avuto Pietro Meldolesi al primo violino, Alessia Rancitelli al secondo violino, mentre alla viola Paola Emanuele, Matteo Scarpelli al violoncello e Carlo Pelliccione al violone.

Un nuovo modo di avvicinare i ragazzi alla musica classica

Il progetto è nato dalla collaborazione tra Massimo Salcito ed il regista aquilano Fabrizio Pompei. Lo spettacolo è un immaginario viaggio nella Lipsia di metà Settecento, al tempo in cui Johann Sebastian Bach (1685-1750) era Thomaskantor presso la locale università.

Il progetto e lo spettacolo per i ragazzi e le famiglie rappresenta una magistrale concatenazione di musica e dialoghi. Una modalità divertente e leggera per avvicinare le giovani generazioni alla musica classica ed in particolare a quella barocca.

Il Migliarino ha eseguito i Concerti per Clavicembalo e Archi (fa minore BWV 1056 e in sol minore BWV 1058) e la famosa Air della suite in re maggiore BWV 1068.

L’incontro tra due realtà e istituzioni didattiche

Un particolare ringraziamento va ai docenti di strumento musicale della sezione Scuola Media dell’Istituto Comprensivo “Paganica”, diretto dalla dirigente dott.ssa Giovanna Caratozzolo. I docenti hanno fornito assistenza e supporto per due incontri preparatori allo spettacolo, attraverso presentazioni guidate corredate da ausili multimediali appositamente preparati.

Il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella”, nella persona del direttore, M° Claudio Di Massimantonio, ha invece fornito l’indispensabile assistenza logistica (locali e strumenti) per la realizzazione delle necessarie prove d’insieme.

Con lo spettacolo “Bach al Caffè Zimmermann” si è dimostrato quanto sia possibile generare nella coscienza collettiva delle nuove generazioni una maggiore consapevolezza musicale.

Visto l’appoggio e l’entusiasmo dei docenti, ma anche di tutto il pubblico, è in avanzata fase di preparazione una serie di repliche dello spettacolo per il 2022, in diverse località della regione.

LEGGI ANCHE: Nuovo debutto de “Il Migliarino” al Centro Culturale Tempera. (Evento e Manifesto)

2 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.